Registrati subito gratis:

Potrai inserire nella directory tutti i siti che vorrai! L'inserimento è: gratuito, semplice ed immediato
:
:

Garanzia di qualità: non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con 1 semplice click!

venerdì 27 novembre 2020

Il rilancio dell’economia dopo la pandemia: l’AD Gianfranco Battisti a “Made in Italy - The Restart”

 140 miliardi di investimenti, il rilancio del Paese passa attraverso il Gruppo FS Italiane: l'AD e DG Gianfranco Battisti ne parla in occasione dell'evento "Made in Italy - The Restart", organizzato da "Il Sole 24 Ore" con il "Financial Times".

Gianfranco Battisti

Forum "Made in Italy": le riflessioni di Gianfranco Battisti, AD e DG del Gruppo FS Italiane, su economia e trasporti post Covid

Puntare sul valore per competere. Investire nel sistema dei trasporti e colmare i gap. Sono i messaggi lanciati dall'Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane Gianfranco Battisti, intervenuto lo scorso 6 ottobre nell'ambito di "Made in Italy - The Restart", l'evento digitale promosso da "Il Sole 24 Ore" con il "Financial Times" che si pone come un'occasione di confronto su un tema oggi particolarmente di rilievo: il rilancio dell'economia italiana nel mondo post Covid. "Stiamo atterrando qualcosa come 140 miliardi di investimenti che saranno la leva di sviluppo del Paese", ha sottolineato in merito l'AD e DG parlando del ruolo che il Gruppo FS Italiane può svolgere in questa fase. "Operiamo in 60 Paesi del mondo con 71 società e questo ci pone in grande visibilità e vantaggio competitivo", ha aggiunto Gianfranco Battisti. L'AD ha evidenziato inoltre come oggi il modello di Alta Velocità sviluppato dal Gruppo sia diventato "un benchmark a livello europeo": un modello "che nel mondo ci invidiano e che ci aiuterà a competere meglio sul mercato europeo e sul nuovo modello industriale dove la flessibilità sarà fondamentale".

Gianfranco Battisti: dobbiamo diventare più competitivi con un sistema di alleanze e conquistando pezzi importanti di mercato

Secondo l'AD del Gruppo FS Italiane Gianfranco Battisti, dunque, un rilancio del Made in Italy oggi, in un mondo pesantemente segnato dalla pandemia, impone una profonda rivisitazione del modello di sviluppo e dei modelli di business. Già presente in Spagna, Regno Unito, Germania, Grecia, il Gruppo guarda alla creazione di valore non solo nel mercato domestico europeo, ma anche in altri continenti come Asia, America, Africa e nel Medio Oriente. Il Coronavirus non ne ha fermato l'impegno, come ha ricordato l'AD: "Siamo la terza forza europea del trasporto dopo francesi e tedeschi per competere nel mondo dove ci saranno 20 mila miliardi di dollari di investimenti nei prossimi dieci anni". L'obiettivo è diventare "più competitivi con un sistema di alleanze e conquistando pezzi importanti di mercato". Gianfranco Battisti pone dunque il Gruppo FS Italiane come asset di rilancio per il Paese: lo dice anche la recente inaugurazione dei primi lavori dell'Alta Velocità nel tratto Brescia Est - Verona, un'opera "del valore di 3,4 miliardi di euro che incrocerà tre grandi corridoi europei e cambierà il Paese". Sono inoltre state avviate gare per 2,2 miliardi per l'alta velocità in Sicilia e il progetto di investimento per l'allungamento dell'AV Salerno - Reggio Calabria prolungando l'asse Torino - Salerno: "Riteniamo che nel Recovery Fund c'è una quota di investimenti che supporta queste opere, ma ce ne sono altri nel contratto di programma e in autofinanziamento".

mercoledì 25 novembre 2020

Inaugurata la galleria Monte Ceneri: l’intervento di Gianfranco Battisti

 Il commento di Gianfranco Battisti in un video pubblicato sul canale Youtube del Consolato generale di Svizzera a Milano.

Gianfranco Battisti

Gianfranco Battisti: "Sistema ferroviario europeo ancora più competitivo"

Lo scorso 4 settembre è stato inaugurato il tunnel del Monte Ceneri: la nuova galleria, realizzata nell'ambito del progetto svizzero "AlpTransit", porta così a compimento la Nuova Ferrovia Transalpina (NFTA). Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, ha espresso soddisfazione per il completamento dei lavori iniziati nel 2006: "Come Gruppo Ferrovie dello Stato riteniamo che l'apertura della galleria Monte Ceneri 2020 sia un'opera strategica per rendere ancora più competitivo il sistema ferroviario europeo". L'opera rappresenta una nuova tappa del corridoio Reno Alpi, l'asse che collegherà il Nord e il Sud Europa: "Il nuovo tunnel è fondamentale per la realizzazione del corridoio ferroviario Rotterdam-Genova, favorendo lo spostamento dalle strade alle ferrovie delle modalità di trasporto, creando quindi quelle condizioni di sviluppo sostenibile nel tempo". All'appello manca solo la realizzazione della ferrovia Tortona/Novi Ligure-Genova, conosciuta anche come Terzo valico: "Dopo la realizzazione della galleria San Gottardo - conclude Gianfranco Battisti - il Terzo Valico punta a rendere il Porto di Genova la porta di accesso del sud Europa per le merci da tutto il mondo ed è il progetto più importante degli ultimi anni".

Gianfranco Battisti: il profilo dell'Amministratore Delegato di FS Italiane

Originario di Fiuggi, classe 1962, Gianfranco Battisti inizia la sua carriera professionale nella direzione marketing della Fiat dopo aver conseguito la laurea in Scienze Politiche e in Economia e Management Internazionale. In seguito, nel 1988, entra in Ferrovie dello Stato come Yield Management del Prodotto Notte e Responsabile Marketing, fino a diventare Direttore del settore. Dal 2009 al 2011 fa parte del CdA di Artesia S.p.A., mentre fino al 2017 è Direttore della Divisione Passeggeri Nazionale e Internazionale e Alta Velocità di Trenitalia, contribuendo al successo dell'Alta Velocità italiana. In diverse occasioni (Giubileo 2000 e 2016, Expo 2015) è stato nominato componente e responsabile della Task-Force Nazionale del Comitato Gestionale e Accoglienza per il Gruppo FS. Attualmente Gianfranco Battisti, oltre al ruolo di Amministratore Delegato, ricopre anche la carica di Direttore Generale. I successi professionali del manager sono testimoniati dai diversi riconoscimenti ottenuti, tra i quali il Global Award WTM nel 2009, il titolo di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 2010, il premio Excellent nel 2019 e la cittadinanza onoraria del Comune di Frosinone nel 2020.

“Il Sole 24 Ore”: Gianni Lettieri lancia l’allarme sulla crisi di liquidità delle imprese italiane

 "Il Sole 24 Ore" riporta le dichiarazioni di Gianni Lettieri sul rischio di fallimento delle imprese nel prossimo autunno se il Governo non interverrà con meccanismi veloci di liquidità come accade già in altri Stati.

Gianni Lettieri

Gianni Lettieri a "Il Sole 24 Ore": occorre accelerare i meccanismi per conferire liquidità alle aziende

"Le misure per fare arrivare liquidità alle imprese sono farraginose". A lanciare l'allarme è Gianni Lettieri, Presidente di Atitech, in un'intervista rilasciata a "Il Sole 24 Ore": "La mia impressione è che il Governo sia giustamente concentrato sull'emergenza, ma si stia perdendo di vista il percorso della ripresa. Corriamo il rischio che in poco tempo all'emergenza sanitaria ed economica si aggiunga anche quella sociale. Non possiamo permettercelo. Si deve intervenire velocemente. Le misure in campo non dispiegheranno effetti prima di tre mesi, rischiamo di perdere buona parte delle imprese per mancanza di liquidità, si avvierebbero ristrutturazioni con centinaia di migliaia di licenziamenti". In particolare Gianni Lettieri evidenzia che 8 istruttorie su 10 sono ferme e illustra la sua ricetta per ridare liquidità alle imprese in tempi veloci: "Serve un sistema che sgravi le banche dalla responsabilità eliminando l'intermediazione. L'impresa che chiede il finanziamento fa una autocertificazione sui requisiti che viene asseverata. Come avviene oggi nei casi previsti dalla legge fallimentare (articolo 67 e 182). Sulla attestazione la società emette un bond a venti anni remunerato ad un tasso di interesse e sottoscritto da Tesoro e/o Cdp che subito dopo girano alle banche pro solvendo".

Liquidità: la strategia di Gianni Lettieri per il rilancio delle aziende italiane

Da "Il Sole 24 Ore" Gianni Lettieri, Presidente di Atitech, volge l'attenzione sulla lentezza degli aiuti alle imprese in vista dell'autunno. Seppur soddisfatto per l'introduzione della fiscalità di vantaggio al Sud, Gianni Lettieri osserva che le imprese sono costrette ad anticipare la cassa integrazione che l'Inps tarda ad erogare: "Accade che solo il 15/20 per cento delle aziende abbia ricevuto i finanziamenti richiesti mentre in altre parti del mondo, per esempio in America, i soldi promessi sono già sui conti correnti delle imprese".
Secondo Lettieri la soluzione è semplice: "Consentire all'impresa di autocertificare la sua perdita di fatturato e di farsela attestare da un soggetto riconosciuto, emettere bond a quindici/venti anni remunerati e garantiti dallo Stato, cedere i titoli alla Cassa depositi e prestiti che potrà girarli al sistema delle banche perché possa collocarli presso gli investitori". Mentre per i prestiti fino a 25mila euro fa notare che: "Sarebbe necessario trasferire i fondi alle imprese sul conto corrente. Come in Svizzera o in Germania. Artigiani e commercianti al dettaglio hanno necessità immediata di liquidità. I tempi delle istruttorie sono incompatibili con la loro situazione attuale".
Infine il Presidente di Atitech si mostra molto critico su altre misure pensate dal Governo come il bonus al 110 per centro per le ristrutturazioni edilizie, lo sblocca cantieri nonché l'uso dello strumento del recovery fund.

martedì 24 novembre 2020

Ingrosso calzature Roma Centro Deca una marcia in più per il tuo store

 

Ingrosso  calzature Roma

Ingrosso calzature Roma Centro Deca per dare al tuo store una marcia in più!

Hai un negozio di scarpe e vuoi rifornirlo con calzature di qualità e Made in Italy?

Al Centro Deca troverai un’ampia scelta fra tantissimi marchi.
La possibilità di scegliere tra molte nuove collezioni che cattureranno i tuoi clienti!

Ti aspettiamo al Centro Deca!

Ci trovi in Via S. Alessandro, 7 a Roma

Ingrosso calzature Roma al Centro Deca.

Distribuzione Ingrosso a Roma

 

Ingrosso calzature Roma

Il Centro Deca distribuisce all'ingrosso abbigliamento, calzature, pelletteria, pronto moda ed accessori. E' ubicato in posizione strategica sul G.R.A. di Roma, uscita 12-13, e della confluenza della Tiburtina con il raccordo stesso.

Si sviluppa su una superficie di 54.000 mq., di cui 22.000 coperti, ed è fornito di ampi parcheggi, servizi di ristorazione e bar. Gli operatori commerciali presenti nel centro rappresentano un campione significativo delle aziende nazionali leader dei settori di appartenenza. Il rapporto qualità-prezzo dei prodotti offerti è altamente competitivo rispetto alla media dei settori.

Ingrosso calzature Roma Centro Deca

La diversificazione dei prodotti commercializzati consente l'approvvigionamento con il metodo Just in time a tutti gli operatori del commercio al dettaglio interessati. La tua gradita visita ti consentirà di constatare quanto da noi segnalato, consentendo alla tua azienda di migliorare i flussi di approvvigionamento e gli oneri di stoccaggio.

Come tutto il settore della moda quello delle scarpe ha una grande importanza in Italia.

In fatto di scarpe al Centro Deca c’è sicuramente l’imbarazzo della scelta.

La scelta di scarpe al Centro Deca è molto varia: si possono trovare scarpe di grande qualità e di ultima tendenza.

Per una straordinaria esperienza di acquisto per il tuo Store il Centro Deca è la soluzione ideale!

Una volta bastava aprire un negozio in qualunque cittadina d’Italia, mettere i prodotti in vetrina e in un battibaleno la gente comprava. I ricavi erano alti, le spese modeste e i clienti non mancavano mai. Ma questo succedeva molto, molto tempo fa. Oggi, la realtà è cambiata la concorrenza è aumentata e quindi avere un prodotto unico e di qualità è fondamentale.

Distribuzione B2B

Il Centro Deca offre un sistema di distribuzione commerciale B2B (Business to Business scambio commerciale di prodotti o servizi tra aziende), ricco di idee e proposte commerciali. Creatività e innovazione sono i punti fermi dei nostri operatori. La nostra missione è far incontrare specialisti dei vari settori commerciali con le aziende leader presenti al Centro Deca.

Per maggiori informazioni, per scoprire tutte le novità in fatto di collezioni, di ultime tendenze, dei marchi presenti al centro Deca e su come raggiungerci visita il nostro sito web www.centrodeca.it

lunedì 23 novembre 2020

Danieli, guidata da Gianpietro Benedetti, sigla un accordo con la siberiana Evraz

Gianpietro Benedetti è alla guida di Danieli in qualità di Presidente e Amministratore Delegato. L'azienda si è recentemente aggiudicata un'importante commessa in Siberia per la multinazionale dell'acciaio Evraz: il piano darà vita a un nuovo stabilimento a Novokuznetsk.

Gianpietro Benedetti

Gianpietro Benedetti: il progetto di Danieli per Evraz

Danieli S.p.A., azienda di Buttrio guidata da Gianpietro Benedetti, ha siglato un importante accordo con la multinazionale siberiana dell'acciaio Evraz. L'obiettivo è realizzare un impianto QSP-DUE per garantire la massima flessibilità nella produzione di nastri di acciaio. L'impianto verrà utilizzato presso il nuovo stabilimento di Novokuznetsk in Siberia. Si tratta del secondo del genere a essere installato nel mondo: il primo era stato attivato dalla multinazionale Danieli nel 2019 in Cina. Evraz investirà nel progetto 700 milioni complessivi. L'azienda guidata da Gianpietro Benedetti sfrutta la tecnologia QSP-DUE (Danieli Universal Endless), sviluppata e brevettata da Danieli, che consente di realizzare un'unica linea di prodotti con caratteristiche diverse, senza necessità di lavorazione in laminatoi separati. L'impianto Evraz sarà progettato per una capacità totale di due milioni e mezzo di tonnellate all'anno di bobine di nastro laminato caldo da 0,80 a 16,0 mm di spessore e da 950 a 1.700 mm di larghezza. Il progetto prevede anche soluzioni ingegneristiche e di progettazione, nonché la costruzione dell'edificio principale e delle infrastrutture ausiliarie.

Gianpietro Benedetti: le tappe principali della carriera

Gianpietro Benedetti è Presidente e Amministratore Delegato di Danieli S.p.A. Dal 2010 è anche Presidente della Fondazione "ITS - Istituto Tecnico Superiore nuove tecnologie per il Made in Italy, indirizzo per l'industria meccanica ed aeronautica" (Udine). Dopo aver concluso gli studi presso l'Istituto Tecnico "A. Malignani", dà inizio alla sua carriera nel 1961 presso Danieli, iniziando con il ruolo di ingegnere progettista. Viene promosso alla direzione dell'Ufficio Tecnologie e Processo di Laminazione nel 1968. La sua crescita professionale lo porterà nel 2003 ad assumere gli attuali incarichi di primo piano all'interno dell'azienda. Gianpietro Benedetti diventa Co-Amministratore Delegato nel 1986, Direttore Generale nel 1991 e Amministratore Delegato a partire dal 1999. Da settembre 2017 è Presidente del Consiglio di Amministrazione e dell'Executive Board di Danieli. Negli anni, è riuscito a mantenere intatto il sistema valoriale dell'azienda e ha portato avanti un importante percorso di trasformazione e crescita.

Paghe e contributi Roma nord Studio Monaco Luca

 

Paghe e contributi Roma nord

Paghe e contributi Roma nord | Studio Monaco Luca

Consulenza del lavoro, elaborazione Paghe e contributi Roma nord Studio Monaco Luca team di professionisti specializzati nella consulenza in materia di lavoro, in materia previdenziale e sindacale.

I professionisti dello Studio Monaco Luca garantiscono alle aziende clienti un supporto ampio e altamente professionale, che abbraccia tutti gli aspetti della consulenza del lavoro, dall'amministrazione del personale alla gestione delle risorse umane, passando per l'elaborazione delle Paghe e contributi Roma nord.

Studio Monaco Luca | Consulenza del lavoro: in quest’ambito lo Studio Monaco Luca assiste i propri clienti nella costituzione, nello svolgimento e nella risoluzione dei rapporti di lavoro subordinato e parasubordinato, nella valutazione delle possibilità di assunzioni agevolate, nella redazione di contratti e lettere di assunzione e nell’espletamento delle pratiche di assunzione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro.

Paghe e contributi Roma nord

Studio Monaco Luca si occupa anche di Consulenza previdenziale:
lo Studio cura l’apertura delle posizioni presso gli istituti previdenziali e assistenziali e ne verifica gli inquadramenti. Garantisce  assistenza in caso di ispezioni e verifiche in materia lavoristica e contributiva e gestisce gli eventuali  ricorsi amministrativi e previdenziali.

La Consulenza sindacale è un altro aspetto curato dai professionisti dello Studio Monaco Luca:

in questo ambito vengono curati i rapporti con le organizzazioni sindacali assistendo il cliente nella gestione delle vertenze individuali e collettive, e nelle conciliazioni.

Studio Monaco Luca si occupa anche dell’Elaborazione Paghe e contributi Roma nord: il servizio offerto dallo Studio in questo ambito è studiato ed organizzato in modo tale da rispondere in modo completo ed esaustivo alle diverse tipologie di imprese e professionisti e per tanto riguarda l’elaborazione delle paghe e dei contributi relativi a tutti i contratti collettivi di lavoro:

cedolini paga
modello F24
modello UNIEMENS ed invio telematico
prima nota stipendi
gestione previdenza complementare
prospetto T.F.R.

modelli CUD

modello 770 ed invio telematico

denuncia delle retribuzioni ed autoliquidazione INAIL, etc.

La Consulenza aziendale è un altro aspetto curato dallo Studio Monaco Luca.

Quando un’impresa si riorganizza, si trasforma o semplicemente cresce nasce la possibilità di farsi supportare da un team di professionisti in materia di consulenza del lavoro per una pianificazione e controllo di gestione, analisi di bilancio e analisi dei costi, progettazione organizzativa, business plan.

Attraverso la propria attività di consulenza aziendale lo Studio Monaco Luca è quindi in grado di dare supporto alle imprese attraverso una attività di:

analisi finanziaria, elaborazione di business plan
impostazione contabilità industriale, gestione magazzino e analisi organizzativa della produzione
analisi dei costi per le imprese che operano su commessa

budget e pianificazione
check up aziendali, valutazioni di azienda e ristrutturazioni

Lo Studio Monaco Luca, fondato nel 2006, opera nel campo della consulenza del lavoro. Cura l’amministrazione del personale in ogni sua forma, assistendo le aziende dalla costituzione alla cessazione di ogni rapporto di lavoro.

Cura per conto delle aziende assistite tutti i rapporti con le istituzioni in materia lavoristica e fiscale, provvedendo alla predisposizione ed all’invio telematico delle relative dichiarazioni e/o denunce.

Cura inoltre la gestione delle collaborazioni a progetto e le varie forme di lavoro autonomo.

Assiste le aziende nella contrattazione collettiva sindacale, nei rapporti con le organizzazioni sindacali e nel contenzioso del lavoro.

Assiste le aziende in ogni operazione di ristrutturazione societaria che abbia riflessi lavoristici.

Lo Studio garantisce alle aziende assistite la massima riservatezza e, per quanto riguarda la sicurezza, tutela i propri clienti con una copertura assicurativa sulla responsabilità civile professionale.

La mentalità interna allo Studio impone l’attenzione continua alle nuove tecnologie e ai nuovi metodi di lavoro. Infatti, lo Studio si avvale di moderni sistemi informatici, i quali, affinati nel corso degli anni, consentono oggi un rapido accesso a qualsiasi informazione.

Lo Studio, inoltre, abbraccia nel senso più ampio il concetto di formazione permanente, tanto con riguardo all’interno (specializzazione e affinamento dei metodi di lavoro), quanto con riguardo all’esterno (collegamento con i clienti, newsletter, servizi on line, etc.).
Per avere maggiori informazioni ed essere sempre aggiornati sulle novità in materia di consulenza fiscale e tributaria visita il nostro sito web www.studiomonacoluca.it

 

Ernia come si cura | Dott. Carlo Farina

 

Ernia come si cura

Ernia come si cura | Dott. Carlo Farina
Ernia e Laparocele Dolore inguinale Cronico post-operatorio o Inguinodinia Cronica Postoperatoria o Nevralgia post-operatoria.Dolore inguinale cronico post-operatorio o inguinodinia cronica post operatoria o nevralgia post operatoria.

Viene definito come Dolore Cronico Inguinale Post operatorio una sintomatologia dolorosa che persiste dopo l'intervento chirurgico di riparazione di un'ernia inguinale per più di tre mesi.

Diversi studi scientifici negli ultimi anni hanno dimostrato che questa patologia è più comune di quello che si credeva.

Ne è affetto infatti fino al 30% dei pazienti operati per ernia inguinale. Di questi solo meno del 2 % riportano un dolore intenso ed invalidante che limita le normali attività quotidiane.
Ernia come si cura e chi ne è più colpito:

Chi è più colpito:

1) I giovani ( meno di 40 anni).

2) Coloro che riportavano dolore inguinale anche prima dell'intervento.

3) Le Donne.

4) Chi ha avuto delle complicanze durante o dopo l'intervento oppure è stato rioperato per recidiva erniaria.



Inoltre i tentativi del chirurgo di identificare e preservare durante l'intervento i nervi implicati nel dolore, sono associati ad una maggior percentuale di dolore. Diversi lavori scientifici infine dimostrano che la riparazione dell'ernia inguinale per via laparoscopica riduce il rischio di dolori cronici rispetto alla tecnica standard "open". DIAGNOSI La diagnosi è essenzialmente clinica.

Può essere utile eseguire una Tac eseguita come dimostrano recenti testi in posizione prona (a pancia in giù) oppure una Risonanza Magnetica eventualmente sotto sforzo.

Questo per escludere la presenza di altre cause o di una recidiva cinicamente non evidente.

Ernia come si cura | Trattamento:

Poichè col tempo molti pazienti migliorano spontaneamente, si tende a seguire un protocollo di trattamento che prevede tre fasi in periodi lunghi anche tre mesi l'uno dall'altro.

1: Terapia medica con farmaci che agiscono sul sistema nervoso, a dosi crescenti e per un adeguato periodo di tempo.

2: Infiltrazioni con farmaci anestetici e cortisonici eventualmente sotto guida ecografica. Tali trattamenti se efficaci vanni ripetuti.

3: intervento chirurgico di Neurolisi laparoscopica. Si tratta di un trattamento riservato a chirurghi esperti in tecniche laparoscopiche che prevede la sezione dei nervi implicati nel dolore. Persisterà una completa anestesia della cute della zona inguinale, radice della coscia e parte dello scroto o delle grandi labbra.

Ernia inguinale
L'Ernia inguinale è un tipo particolare di Ernia addominale. Con il termine di ERNIA si intende la fuoriuscita di un viscere addominale (grasso, intestino, vescica) dalla sua sede abituale attraverso una zona di maggiore debolezza della parete muscolare o un canale anatomico situato in sede inguinale.

I sintomi dell'Ernia inguinale:
 sintomi lamentati dal soggetto consistono generalmente in un gonfiore della zona inguinale che può andare da un modesto cordone, alle enormi ernie che occupano anche tutto lo scroto.

Tale gonfiore generalmente scompare in posizione sdraiata e e ricompare in posizione in piedi. A questo si accompagna un senso di peso, bruciore inguinale o testicolare, turbe digestive e a volte alterazioni delle abitudini intestinali.

Spesso il soggetto che ne è portatore per la paura dell'intervento si trascura potendo così andare incontro a complicanze fra cui lo strozzamento erniario cioè lo strangolamento del viscere erniato con conseguente sviluppo di un quadro drammatico di "addome acuto" (caratterizzato da una sintomatologia rapidamente progressiva con blocco intestinale con impossibilità di emissione di feci e gas, dolore acuto ed addome teso ed intrattabile), in grado di mettere seriamente a repentaglio la vita del paziente se non tempestivamente trattato con un intervento chirurgico urgente.

Tecniche chirurgiche:

L'unico trattamento dell'ernia inguinale è chirurgico.

L'intervento si chiama: ERNIOPLASTICA. Esistono principalmente 2 tecniche  per il tratamento dell'Ernia inguinale:

Ernioplastica con rete

Ernioplastica laparoscopica

Per maggiori informazioni vivita il sito web www.carlofarina.it