Registrati subito gratis:

Potrai inserire nella directory tutti i siti che vorrai! L'inserimento è: gratuito, semplice ed immediato
:
:

Garanzia di qualità: non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti in qualsiasi momento con 1 semplice click!

venerdì 25 maggio 2018

PREMIO LUNEZIA 2018: si aggiunge il premio “Lunezia on Air” per le Nuove Proposte del celebre concorso che giunge alla 23^ edizione




  



C’è tempo ancora fino al 18 giugno per iscriversi al Premio Lunezia Nuove Proposte, esclusivamente seguendo la procedura online attraverso il sito.


Le sezioni sono quattro: Sezione Band, Sezione Cantautori/Autori Solisti, Sezione Autori Di Testi, Sezione Musicare I Poeti.
La Direzione Artistica del Premio Lunezia Nuove Proposte è affidata a Loredana D'Anghera.

Grazie alla partnership con l’agenzia di comunicazione musicale L’AltopArlAnte, uno dei finalisti potrà aggiudicarsi il premio “Lunezia on Air” per la promozione di un singolo che prevede una diffusione capillare del brano sulle radio italiane, con le pubblicazioni on line del comunicato sull’uscita del singolo.

I finalisti del Premio Lunezia Nuove Proposte 2018 saranno promossi inoltre da Radio Rai, mentre una nuova collaborazione è nata con la Warner Chappell, avviata al fine di potenziare la sezione Nuove Proposte della storica manifestazione tosco-ligure. Parteciperanno alle serate anche addetti ai lavori, promoter e discografici che svolgeranno una funzione di talent scouting.




Contatti

giovedì 24 maggio 2018

Golf a Roma - Country Club Castelgandolfo calendario gare ed eventi


Golf a Roma – scopri il calendario gare ed eventi del Country Club Castelgandolfo!
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo
8 buche, 3 laghi, 93 bunker in un solo sguardo. Design by Robert Trent Jones Sr.
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo
Martedì 22 maggio 2018 - Campionato singolo APGL - Pro - Am Shot - Gun
Mercoledì 23 maggio 1° giro – Giovedì 24 maggio 2° giro
Domenica 27 maggio 2018 - Audi quattro Cup 2018
Dove i migliori lasciano il segno
Audi invita a scendere in campo e a mettere alla prova le vostre abilità, proprio come fa la trazione quattro su ogni strada. Perché solo grazie al controllo, qualsiasi terreno diventa una nuova sfida da vincere.
Audi quattro Cup ...  il circuito amatoriale di golf più grande al mondo.
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo: La Villa
Una villa del ‘600 voluta dal Cardinale Flavio Chigi, nipote di papa Alessandro VII, svetta sul limitare di un cratere vulcanico che la fantasia di Robert Trent Jones ha trasformato in un impegnativo percorso golfistico dagli interessanti risvolti tecnici; il terreno, già naturalmente predisposto, accoglie 93 bunker, 3 laghetti, ostacoli artificiali e mille altre insidie fra ulivi secolari.
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo: Meeting aziendali.
Le sale del Club si adattano ad ogni vostra necessità, offrendo confort e tecnologia alla riunione ristretta come al grande convegno, garantendo riservatezza oltre che ampi spazi anche all’aperto per esigenze relative a presentazioni, videoconferenze, attività di formazione e team building veicolate anche attraverso la pratica del golf.
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo:
Matrimoni - Lo splendore delle sale, l’incanto dei giardini e delle terrazze costituiscono la cornice più adatta per festeggiare il vostro evento privato con un ricevimento elegante ed indimenticabile: il ristorante del Club presenta proposte di menù adatte ad ogni occasione allestendo in maniera impeccabile la vostra giornata più bella.
Grazie alla convenzione con il Comune di Castel Gandolfo è inoltre possibile celebrare matrimoni con rito civile all’interno della struttura del Club: durante la bella stagione le cerimonie possono essere officiate al riparo dell’antico ninfeo che si affaccia sulla piscina.
Golf a Roma – Country Club Castelgandolfo  - Feste
Lo splendore delle sale, l’incanto dei giardini e delle terrazze costituiscono la cornice più adatta per festeggiare il vostro evento privato con un ricevimento elegante ed indimenticabile: il ristorante del Club presenta proposte di menù adatte ad ogni occasione allestendo in maniera impeccabile la vostra giornata più bella.
Viaggia attraverso le 18 buche dell'esclusivo campo progettato dall'architetto Robert Trent Jones Sr. utilizzando il percorso interattivo www.countryclubcastelgandolfo.it

mercoledì 23 maggio 2018

ANGELICA: “CEMENTO ARMATO” è il nuovo singolo della cantautrice abruzzese


Un brano autobiografico di rivincita, di lotta contro gli ostacoli, di denuncia e d’amore, in cui la dance diventa il vestito di atmosfere sonore di grande intensità scenica.




In “Cemento Armato” Angelica parla del suo vissuto e di come sia riuscita, attraverso il dolore, a fortificarsi e a trovare il modo di rialzarsi ed iniziare una nuova vita.
Il “Cemento armato” non è altro che l’amore puro, che non chiede nulla in cambio e che non ha bisogno della violenza per affermarsi e che diventa l’elemento fondamentale per edificare la nuova esistenza, la rinascita. Il cemento armato è anche il bisogno di stabilità, di certezze dopo una vita caratterizzata da instabilità e sofferenza. Il brano è stato scritto, come prima stesura, nel 2016, appena dopo gli eventi sismici che hanno colpito in maniera molto significativa anche il territorio del Teramano dove Angelica vive ed è anche questo uno dei temi impliciti che il testo tratta. L’artista è anche madre single di due bambine ed abita in un palazzo al 6° piano dove le scosse di terremoto si sono sentite in maniera veramente forte. Il bisogno di ricostruire se stessa dopo le violenze e il bisogno di proteggere le vite delle sue bambine hanno contribuito alla scrittura del testo in cui il cemento armato assume un doppio significato (l’amore vero, inteso anche come amore verso se stessa, che è base solida di un nuovo corso della sua esistenza e la solidità di una casa che protegga sé e le persone che ama. Il cemento richiama quindi anche il concetto di protezione.





Il singolo è stato registrato dal co-autore del testo ed autore della musica che ha curato la realizzazione in studio e l’arrangiamento del brano usando a tratti sonorità dance ma con suoni che accentuano il senso di “pathos” (violino, vari sintetizzatori e groove) di cui un testo del genere necessita.
Coautore del testo e autore della musica è Vincenzo Irelli.

ETICHETTA: ROSSODISERA
RADIO DATE: 4 maggio 2018


BIO

Angelica, nata a Teramo il 21 luglio 1987 è una giovane cantautrice abruzzese. Si è diplomata presso il Liceo Classico di Teramo, poi si è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza. Sin da bambina è affascinata dal mondo della musica e dello spettacolo, Cantando e recitando, a 14 anni ha iniziato a studiare canto moderno a Teramo ed ha tenuto il suo primo concerto a 17 anni. Reduce da un'infanzia difficile si trova ad affrontare due fallimenti sentimentali consecutivi, ritrovandosi a crescere due bambine da mamma single. La prima bambina arriva quando lei ha solo 18 anni, durante il liceo, la seconda quando ne ha solo 22. Angelica ha subito violenze ed è stata sul punto di perdere la vita ma grazie al suo coraggio e ai sogni che ha sempre voluto realizzare è riuscita ad uscirne. Dopo un periodo di forte depressione a causa del vissuto difficile si rialza e ad oggi sta per laurearsi ed ha collezionato importanti esperienze nel mondo dello spettacolo.
Le sue prime esperienze artistiche riguardano le tournée nelle piazze e nei teatri d’Italia come cantante e supporter di artisti famosi (Emanuela Aureli, Gabriele Cirilli ecc), passando per la collaborazione come corista nell’album del tenore Luca Canonici (Sanremo 2010). Angelica ha realizzato in collaborazione con il compositore e produttore Vincenzo Irelli dei brani inediti di cui è coautrice dei testi toccando le tematiche sociali che ha a cuore. Angelica ha cantato anche nel gruppo del padre che è un batterista ed ha accompagnato artisti famosi. Inoltre Angelica si è esibita cantando dal vivo per la Nazionale Vip Legend a a sostegno dell'Airett (associazione che sostiene i bambini affetti dalla grave sindrome di Rett) al fianco di nomi importanti della televisione italiana.
Canto a parte, Angelica ha avuto esperienze come presentatrice ed inviata televisiva, indossatrice, presentatrice anche di eventi importanti come concorsi nazionali di bellezza, concerti, eventi sportivi, eventi delle forze dell'ordine. Decisiva è stata l'esperienza di conduttrice in diretta del telegiornale dell'emittente televisiva Vera tv. Tra le altre esperienze di Angelica aver avuto una visibilità nazionale andando in onda per un periodo su Rete 4, come protagonista ed intonando lo slogan di uno spot per una importante azienda di prodotti di dermocosmesi femminile. Tutte queste esperienze hanno contribuito a farla conoscere anche come volto televisivo, oltre che come voce.
Angelica è attiva contro la violenza sulle donne e la pedofilia portando la sua testimonianza e messaggi di speranza e di sensibilizzazione in giro per l’Italia, in occasione di convegni sul tema e piu volte ospite di programmi televisivi in onda su emittenti nazionali e satellitari. Ha organizzato a Teramo, nella sua città un evento presso il teatro comunale per sensibilizzare sul tema della violenza invitando il Ministro della giustizia per rompere il silenzio e chiedere personalmente un aiuto concreto. Ha collaborato anche come speaker presso una radio locale. Angelica si esibisce dal vivo anche fuori dall'Italia, in Austria e Slovenia. Si interessa inoltre di letteratura nel ruolo di moderatrice durante la presentazione di libri di poeti e scrittori. Vanta esperienze come attrice di cortometraggi ed è stata chiamata a fare da Giurata di diversi concorsi canori. Angelica è ora impegnata anche negli Usa dove ha già inciso la colonna sonora di una serie tv in prossima uscita nei cinema americani e dove di recente ha firmato un importante contratto con una nota produzione musicale di Manhattan per la quale ha inciso un primo singolo pop per il mercato americano, in prossima uscita negli Stati Uniti.

Contatti e social:
Facebook www.facebook.com/angelica.volpi
Pagina Facebook www.facebook.com/angelicapaginaufficiale/
Canale Youtube www.youtube.com/channel/UCCDDIYsgXb1vNPQKdelALjw/videos
Instagram: angelica_volpi



FURIA: “FREELANCE” è il nuovo brano della cantautrice milanese estrapolato dall’album “CANTASTORIE”



Un’apologia in musica dell’amore, consacrato come pilastro emblematico della libertà.

Freelance” parla di amore. Amore libero. Libero da tabù, convenzioni e di quelle regole che opprimono e e reprimono la vita. Racconta di un incontro tra due persone libere.

«Il pezzo ha come autore del testo Luigi Albertelli, sul quale io ho scritto la musica ispirandomi alla situazione che mi veniva raccontata dalle parole stesse. La musica che ho scelto è elettronica e ritmata. Il filmato racconta un attesa. Con finale a sorpresa ma attualissimo. Furia è per la parità e per diritti civili di tutti». Furia





Cantastorie” è l’opera prima di Furia, composta da tredici brani. Il viaggio dell’artista è un contenitore di storie vere narrate come cronache poetiche, alcune di un passato glorioso, altre di ferite antiche che ancora si aprono nel presente: di bambini e donne di ogni strato sociale, traditi nella loro essenza e negli affetti da chi si fidavano. Ma sono anche riflessioni sulla frattura necessaria e naturale che si è formata nei rapporti tra uomo e donna, e di come il ribaltamento dei ruoli e del potere nella coppia porti a conseguenze non sempre prevedibili. E la mutevole posizione della donna di oggi, tra ironia, sogni e speranze.
Furia è una moderna cantastorie che supporta le sue parole e la sua musica con narrazioni visive che sono spaccati di realtà in cui lei è la voce narrante, un Io che osserva da vicino laccaduto, restituendoci una cronaca poetica dei fatti, delle gesta e dei sentimenti della generazione di oggi e del passato.
La possibilità di creare un messaggio di speranza è rappresentata dalla presenza a fianco di Furia, del Maestro Luigi Albertelli in veste di produttore e manager, che vuole gettare un seme di speranza nella produzione musicale italiana ed internazionale. Una condivisione e un incontro tra la giovane cantautrice e il paroliere di lungo corso, con storie nuove, per raccontare che sullautostrada dell’omologazione c’è sempre unuscita in direzione della libertàà.


Pubblicazione album: 9 marzo 2018

Produzione/Etichetta: Luigi Albertelli

BIO

Furia, nome d’arte di Tania Furia, nasce a Milano. Dal 2010 inizia la sua carriera artistica avvicinandosi prima alla musica jazz poi alle cover di musica pop italiana e straniera. Si esibisce in diversi locali, festival e teatri italiani. Nel 2011 partecipa alle selezioni di X Factor 5. Viene eliminata agli Home Visit. Questa la gavetta di Furia, simile a tante ragazze che vogliono inserirsi nel mondo della musica italiana. Ma finalmente nel 2015, proprio in un teatro, avviene lincontro con uno dei più grandi autori che ha segnato la musica italiana, il Maestro Luigi Albertelli, che diventa suo produttore e manager. Con lui nasce uno splendido sodalizio artistico che porta Furia a far emergere le sue qualità di autrice. Insieme decidono di usare come nome d’arte solo il cognome, Furia. Che caratterizza perfettamente il suo carattere. Ed inoltre, il destino vuole che sia anche il titolo di uno dei successi del Maestro, Furia il cavallo del west. Grazie all’insegnamento di Albertelli si scopre e diventa una vera cantautrice completa. Ma Furia in effetti è una cantastorie, le tematiche dei suoi testi sono la cronaca di storie vere e della situazione socio-culturale italiana attuale. Prendendo spunto dalla tradizione dei cantastorie che si avvalevano di cartelloni su cui veniva disegnata la storia che narravano, Furia utilizza installazioni video che l’accompagnano nella sua esibizione vocale. Indossa una divisa alla Corto Maltese, personaggio famoso del fumetto italiano, da lei amato e scelto per rappresentare la sua idea di donna: l’antieroina. Questa la sua originalità che la contraddistingue rendendola unica nel panorama musicale italiano. L’album dal titolo “Cantastorie” di prossima uscitanella primavera 2018, è composto da undici brani inediti. Il singolo di lancio è il brano “Tu sei mio”.
Dal maggio 2017 è in scena con lo spettacolo itinerante “E lasciami gridare” di e con Luigi Albertelli, dove interpreta i grandi successi dei 50 anni di carriera del Maestro.
Nell’Ottobre 2017 è ospite a TV2000 nel programma in diretta “Bel tempo si spera” con Luigi Albertelli. In questa occasione presenta in anteprima il suo progetto.


Contatti e social








MUNICIPALE BALCANICA: "TRANSYLVANIA PARTY HARD" è il singolo che celebra i 15 anni di attività della band pugliese


Un’attitude melodica world fusion si mescola ad un tocco carismatico goliardico e autoironico in un pezzo che gioca con gli stereotipi sociali.


"Transylvania Party Hard" è ispirata da una sorta di "humour deviato" in stile "Famiglia Addams". Un mefistofelico Virgilio conduce una normale, timida ragazza nei meandri della notte tentandola ad abbandonare la solita vita per entrare in quella che lui chiama “aristocrazia della notte", che vive nell’oscurità e irride la normalità. Questo personaggio, per quanto paia diabolico, mostra come i valori di questa “aristocrazia della notte" siano tutt'altro che oscuri e malefici, anzi essi sono intrisi di libertà, consapevolezza, voglia di vivere intensamente: quella che inizialmente sembra una oscura tentazione è in realtà l’invito a una sana ribellione contro gli schemi che rendono grigia la vita alla luce del giorno.

Il sound della Municipale si è fatto più diretto e asciutto aggiungendo anche l’uso dell’elettronica, mentre la sua line up resta invariata ormai da oltre dieci anni facendo eccezione per il batterista:

Ai suoni delle nostre origini abbiamo certamente unito col passare del tempo tante contaminazioni, e pensiamo che sia una buona formula, non solo per la musica, quella di essere consapevoli della propria identità ma non bloccarsi mai in una chiusa e oltranzista chiusura alle novità. Del patrimonio musicale tradizionale in cui siamo cresciuti ci piace l’eterna vivacità e non la ridondanza con cui spesso viene riproposto. Abbiamo avuto la fortuna di viaggiare tanto e interagire con musicisti di varia provenienza geografica, da ogni esperienza abbiamo tratto qualcosa che è confluita nella nostra musica.” MB




Nell’approccio musicale resta un tocco goliardico, e autoironico, che si vede in “Transylvania Party Hard” e nel suo divertito gioco sugli stereotipi. Negli anni la Municipale Balcanica, per il nome e l’irruenza live, è diventata un riferimento per scena “balkan pur avendo principalmente svolto la sua attività e costruito la sua carriera nei principali jazz festival italiani ed europei:

Siamo fieri del ruolo di padrini del genere, ma la nostra musica è partita da una onesta e spontanea lettura della storia e della geografia della nostra terra. Abbiamo assimilato le influenze culturali delle migrazioni che abbiamo vissuto nella nostra Puglia e le abbiamo unite alla nostra origine fatta di banda tradizionale innamorata delle marce classiche e del melodramma operistico. Il concerto della MB resta divertente e scatenato ma nei dischi in studio c’è tanto di più. I nuovi pezzi dimostrano come della appartenenza rigida a un genere fondamentalmente non ci importa nulla, ci interessa avventurarci continuamente e restare liberi piuttosto che consolidare una “fanbase” rischiando di diventare la parodia di noi stessi. “Transylvania party hard” e la sua ironia sugli stereotipi racconta anche un po’ questo.” MB



La presentazione ufficiale con un evento concerto gratuito è prevista per il 6 Aprile, presso il “MuHa Spazio alle arti”, il laboratorio urbano che proprio la Municipale Balcanica (Associazione culturale) gestisce nella sua città d’origine Terlizzi in Puglia; in seguito si andrà alla definizione delle date del tour estivo, dato che proprio l’attività live è sempre stata la vocazione principale della band che ha raggiunto quota seicento.


Autoproduzione
Track Length 03:36
Radio date: 30 marzo 2018
Il brano è stato registrato e mixato al MAST Recording Studio di Bari mentre il mastering è stato realizzato da John Webber ai prestigiosi AIR Studios di Londra di George Martin ex produttore dei Beatles.


La Municipale Balcanica è composta da:

Armando Giusti: alto sax
Michele de Lucia: clarinet
Giacomo de Nicolo: drums
Nico Marziale: percussion & synth
Raffaele Piccolomini: tenor sax
Giorgio Rutigliano: electric bass
Paolo Scagliola: trumpet
Raffaele Tedeschi: electric guitar and voice

BIO

La Municipale Balcanica è stata fondata nel 2003 da Nico Marziale, Paolo Scagliola e Raffaele Piccolomini. Nel 2004 la MB realizza il demo “Con-tradizione” che in brevissimo tempo diventa sold out. Dopo una consistente attività live (circa 200 concerti) pubblica il suo primo disco nel 2005 con l'etichetta italiana Ethnoworld. L'album di debutto è "Fòua", nel quale la MB avvia una vivace e profonda sintesi tra sonorità world music e quelle più radicali e calde della sua terra d'origine, la Puglia, nel Sud Italia. Il disco diventa subito conosciutissimo non solo in Italia ma anche e soprattutto all'estero dove le reinterpretazioni di alcuni celebri pezzi della tradizione yiddish hanno reso la Municipale una nuova realtà della scena internazionale della world music. La prestigiosa rivista internazionale Folk World, valuterà l'"Hava Nagila" della MB come "una delle migliori interpretazioni ascoltate tra le migliaia degli ultimi trent'anni". L'approccio alle antiche melodie è originale e distintivo, perché ciascun componente possiede una formazione e una cultura musicale molto personale e tutt'altro che omogenea rispetto agli altri. Così le influenze del rock, del jazz più libero e della sperimentazione sono coinvolte in melodie ora suadenti ed esotiche, ora frenetiche e folli. Nel 2006 la MB si assesta nella sua formazione definitiva. Nel 2008 dopo circa 400 concerti, evolvendo il suo suono, la Municipale Balcanica pubblica Road to Damascus per l'etichetta Felmay (Egea distr.). 2009 la Municipale collaborando con l’ambasciatore italiano in Turchia e con l’istituto italiano di Ankara, ha tenuto tre concerti nella capitale turca. Nel 2010 MB ha ripreso il progetto “Tra Sponde” che vede l’incontro-scontro sul palco con La Kocani Orkestar esibendosi tra le altre a Ravenna Jazz e Berlin Jazz Fest. Nel Giugno 2012 esce il nuovo disco OFFBEAT promosso con il sostegno di Puglia SOUND. Nel Novembre 2012 MB vince il concorso di “Repubblica XL” come band pugliese più votata. Nel 2013 il tour della Municipale Balcanica tocca Austria, Brasile, Francia, Ungheria (Sziget). A fine 2013 la Municipale inizia una collaborazione con Roy Paci che l’ha portata a fare diversi concerti anche nel 2014. Il 2015 della Municipale Balcanica inizia sui palchi italiani ed esteri sfiorando i 500 live in carriera. Ci sono state collaborazioni musicali con Adriano Bono (ex Radici nel Cemento) e Manu Chao. Nel 2015 la Municipale Balcanica ha instaurato collaborazioni anche al di fuori dell’ambito musicale, in particolare in quello cinematografico. C’è infatti la MB nella colonna sonora de “La bugia bianca”, il premiato film di Giovanni Virgilio sulle conseguenze della guerra nella ex-Jugoslavia. Inoltre le musiche della Municipale sono state usate dall’ atleta medaglia d’oro alle olimpiadi di Nanchino, la russa Irina Annenkova dopo che già nel 2006 erano state usate da Alexandra Merkulova. Nel 2017 La Municipale è volata in Scozia ed ha condiviso il palco con Iggy Pop.



Contatti e social:
SoundCloud: soundcloud.com/municipalebalcanica

Il singolo è su:
Spotify: spoti.fi/2pAR2Mn
Google Play Music: /bit.ly/2GP6Vak
Deezer: bit.ly/2HYvXmz


martedì 22 maggio 2018

TANARO LBERA TUTTI 2018: PARCO TANARO di ALBA (CN) 13/14 luglio 2018



2 GIORNI E 21 CONCERTI LIVE. Ingresso gratuito




Tanaro Libera Tutti giunge alla quarta edizione, caratterizzata dall’hashtag #PROUDLYSUBURBAN, a ribadire l’orgoglio della provincia quale luogo carico di vigore artistico e culturale.

Musica, laboratori artistici e appuntamenti dedicati ai più piccoli sono gli ingredienti essenziali del Festival che negli anni ha raccolto un consenso crescente di pubblico, diventando un appuntamento di richiamo non solo per la provincia di Cuneo. Il tutto nella cornice naturalistica del Parco del Tanaro, riserva naturale che dalla prima edizione ospita la manifestazione.




Due palchi dedicati a svariati generi musicali animeranno la due giorni di Tanaro Libera Tutti dalle 21.00 di venerdì all’alba di domenica. Uno spazio particolare è il SUBURBAN AFTERNOON novità di questa edizione, dedicato interamente alle band del territorio, testimonianza della vivacità artistica della provincia cuneese.

Ex-Otago, Willie Peyote, Bugo, Eugenio in via di gioia, The Sweet Life Society, LNRipley sono solo alcuni degli artisti che sono stati protagonisti sul palco di Tanaro Libera Tutti nelle scorse edizioni. Quest’anno il festival propone alcuni dei nomi più interessanti della scena Indie e Rap italiana.



TANARO LIBERA TUTTI 2018

venerdì 13 luglio

APOLLO STAGE
INCANTASTORIE
LA NOTTE (vincitori critica Premio Buscaglione 2018)
BIANCO
SELTON
AVANZI DI BALERA dj set

SPUTNIK STAGE
BLACK MUSIC NIGHT
ROOTZ FLAVA
ENSI ft. Dj Mad Kid


sabato 14 luglio

APOLLO STAGE
DISH + ASTOR NOVAS
MURUBUTU
CLAVER GOLD
NINOS DU BRASIL

SPUTNIK STAGE
SUBURBAN AFTERNOON
Festival delle band del territorio
MAY DAY 
ENDLESS FALL
JOHN BOY WALKER AND THE GIBAS
XYLEMA
JOE

ELETTROPOP STAGE
LIEDE
ELSO
LE MANDORLE
TI AMO dj set

AFTER PARTY
DEMONOLOGY Hi-Fi (Max Casacci e Ninja from Subsonica)

____________________________________


ALTRI EVENTI


TANAREIDE
Iperviaggio sul fiume «Tonante»
Tavola rotonda sul fiume Tanaro:
gli asteroidi e la zattera, la pesca e canapa. Il Tanaro come via d’acqua e linea di confine, tra valorizzazione e abbandono. 
In collaborazione con Lacasarotta e Chiamatemi Ismaele

LETTURE FENOGLIANE
in collaborazione con il Centro Studi Beppe Fenoglio, reading di alcuni dei passaggi più significativi dell’opera dell’autore albese

SPETTACOLO DI BURATTINI
la compagnia Burattinarte porta al festival, per la quarta volta consecutiva, il proprio teatro di figura, che ha suscitato notevole successo nelle edizioni precedenti, grazie anche ad ospiti internazionali


FIUME DI PAROLE
Laboratorio di scrittura fluviale a cura del collettivo letterario Chiamatemi Ismaele




PATROCINI E PARTNER
Comune di Alba
Fondazione CRC

COME ARRIVARE
IN AUTO
Da Torino: Torino-Savona (SP29) fino ad Alba
Da Cuneo: SS231 fino ad Alba
Da Milano: A7 fino a Tortona, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba
Da Genova: E25 fino ad Alessandria, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba

PARCHEGGIO
Limitrofi all’area disponibili tutti i parcheggi cittadini

IN TRENO
Da Torino PS: un treno ogni ora fino alle 19.35
Da Cuneo: Due treni l’ora, con cambio a Carmagnola o Cavallermaggiore, fino alle 19.25
Da Milano: cambio a Torino PS
Da Genova: cambio a Torino Lingotto

CAMPEGGIO
Campeggio allestito all’interno del parco che ospita la rassegna, all’interno di una struttura sportiva comunale che garantisce docce e servizi igienici.





CONTATTI e SOCIAL
Sito Web: www.tanaroliberatutti.com
Facebook: facebook.com/tanaroliberatutti
Instagram: instagram.com/tanaroliberatutti